Preparare prodotti per Amazon FBA

Come preparare i prodotti per la logistica di Amazon

Per iniziare a utilizzare il servizio di Amazon FBA (la Logistica di Amazon) è necessario sapere come preparare i prodotti da spedire al centro logistico di Amazon.

I prodotto devono essere pronti per essere già inviati ai clienti finali quando arrivano ai magazzini di Amazon.  Per “pronti” si intende prodotti correttamente preparati, etichettati e imballati per una spedizione sicura. I sistemi di ricezione e i cataloghi di Amazon utilizzano i codici a barre. Ogni unità dovrà avere un’etichetta e sono disponibili 3 diversi modi:

  1.      La prima opzione è quella di utilizzare il codice a barre del produttore (EAN). Utilizzando questo puoi evitare di utilizzare altre etichette e codici
  2.      La seconda opzione è quella di stampare e applicare l’etichetta fornita da Amazon (FNSKU), molto utile nel caso in cui tu non abbia dei codici a barre da utilizzare
  3.      La terza opzione è il servizio di etichettatura di Logistica di Amazon, che prevede una commissione per le etichette applicate sui prodotti idonei.

I prodotti devono essere preparati singolarmente per essere spediti agli acquirenti, ed è necessario approfondire quali sono i requisiti di imballaggio per tutte le categorie merceologiche. Nell’Aiuto del Seller Central trovi tutte le informazioni che ti servono per preparare i tuoi pacchi.

Puoi anche decidere di utilizzare il servizio di preparazione di Logistica di Amazon, per cedere ad Amazon il compito di preparazione del pacco in cambio di una commissione su ogni unità. 

Ogni pacco può contenere uno o più articoli anche in quantità e condizioni diverse, oppure tutti prodotti con lo stesso SKU. 

Se al momento dell’arrivo dei tuoi prodotti al centro logistico, vengono riscontrate delle anomalie nella preparazione dei pacchi e ciò prevede delle attività aggiuntive da parte dello staff del magazzino, potrebbero esserti addebitati altri costi, oltre al fatto che potresti veder pubblicati i tuoi articoli con ritardo.

Vendita globale Amazon

Account europeo unificato su Amazon

L’account europeo unificato di Amazon ti permette di gestire offerte e ordini di tutte le tue piattaforme europee da una singola interfaccia.

Per pubblicare velocemente i tuoi prodotti nei marketplace europei puoi selezionare dal Seller Central

Inventario > Vendita globale > Crea offerte a livello internazionale

Seleziona il marketplace di origine e clicca su sincronizza offerte selezionando i marketplace di destinazione dove vorresti vendere.

Una volta configurata l’offerta, tutte quelle idonee che rispettano i criteri del marketplace di destinazione verranno pubblicate. I prezzi del marketplace di destinazione verranno adeguati in base a quelli del marketplace di origine, seguendo le regole di assegnazione del prezzo che hai impostato sul marketplace di destinazione.

Ovviamente da un marketplace specifico puoi anche escludere dei gruppi di prodotti, verifica inoltre che i prodotti che vendi in Italia siano idonei anche per la vendita in altri paesi europei, controlla quindi che siano rispettate normative, leggi e politiche vigenti dettate dal Paese da te scelto.

Amazon Tutor

Amazon Tutor

Amazon Tutor è uno strumento disponibile sul Seller Central ed ha lo scopo di aiutarti a ottimizzare le tue attività di venditore. Tramite email, Amazon Tutor ti fornirà dei suggerimenti personalizzati circa 5 categorie di argomenti:

  1. inventario
  2. prodotti
  3. prezzi
  4. gestione
  5. pubblicità

Le notifiche sull’inventario ti informano quando le scorte dei prodotti scendono sotto un livello ottimale. Possono aiutarti a non esaurire la merce e a non rischiare annullamenti precedenti la spedizione. 

I suggerimenti sui prodotti ti aiutano a trovare informazioni per trovare altri prodotti da vendere. Per esempio prodotti con disponibilità limitata che stanno suscitando grande interesse tra gli acquirenti, oppure su prodotti che vendi già e di cui potresti prendere in considerazione la vendita in altri paesi. 

I suggerimenti sui prezzi servono a segnalarti come si stanno muovendo i tuoi competitor, avvertendoti di prezzi più bassi dei tuoi. 

I suggerimenti di gestione mettono in evidenza i prodotti del tuo inventario per cui potresti offrire dei servizi aggiuntivi, come per esempio la logistica di Amazon.

I suggerimenti sulla pubblicità ti segnalano quali sono i tuoi prodotti idonei per campagne pubblicitarie a pagamento, come per esempio i prodotti sponsorizzati. 

Vai allora sul tuo Seller Central e sfrutta il tuo Amazon Tutor.

5 modi di vendere su Amazon

5 modi di vendere su Amazon

Amazon sta continuamente sviluppando nuove piattaforme e programmi per supportare tutti i tipi di attività commerciali. A seconda del tuo business unico, puoi scegliere se:

  • Vendere prodotti ai consumatori tramite Amazon Marketplace
  • Vendere ad altre aziende tramite Amazon Business
  • Usare Amazon Handmade se fai i tuoi prodotti a mano
  • Approfittare di Amazon Launchpad per vendere un nuovo prodotto innovativo
  • Vendere all’ingrosso direttamente ad Amazon tramite il Vendor Central

Vediamo quindi come si chiamano le 5 modalità differenti per vendere su Amazon.

 

1.Amazon Marketplace


Amazon Marketplace è ciò che molti di noi pensano quando parliamo di vendita su Amazon. Fornisce l’accesso al principale sito di vendita al dettaglio di Amazon, con alto traffico, elevati volumi di vendita e un ambiente aziendale iper-competitivo.


2.Amazon Business


Amazon Business è una versione “business-friendly” di Amazon Marketplace. Dal punto di vista del venditore non differisce molto da Amazon marketplace: solo per gli acquirenti aziendali dovrà offrire dei benefici come ordini di acquisto cumulativi, sconti sulla quantità e fatturazione rapida.


3.Amazon Handmande


Amazon Handmade si occupa esclusivamente di prodotti artigianali. I prodotti devono soddisfare la definizione di Amazon “fatta a mano”: sono limitati ad alcune categorie di prodotti, tra cui gioielli, arredamento, abbigliamento, scarpe, bellezza, articoli sportivi, giocattoli e giochi. Le aziende ottengono una pagina speciale per il prodotto dove possono essere elencate più opzioni di personalizzazione.


4.Amazon Launchpad


Amazon Launchpad aiuta gli innovatori di prodotti a vendere su Amazon e ha collaborazioni con siti di crowdfunding e società di venture capital. Le aziende che hanno finanziato con successo i loro prodotti ricevono supporto con onboarding e setup del prodotto, crediti pubblicitari e partecipazione a speciali campagne di marketing.


5.Vendor Central


Vendor Central è un portale (a invito) per produttori, marchi e distributori che vendono direttamente ad Amazon all’ingrosso. A differenza delle altre opzioni, significa che stai vendendo ad Amazon stesso, non direttamente ai consumatori. Questo può significare maggiori volumi di vendita, ma prezzi più bassi e meno controllo sulla movimentazione di magazzino.

Tutti questi diversi programmi mostrano che Amazon ha investito molti sforzi per aiutare altre aziende a prosperare sulla propria piattaforma.

multichannel fulfillment amazon

Amazon Multi-channel fulfillment

Sapevi che puoi utilizzare il servizio di Amazon FBA non solo per gli ordini provenienti da Amazon ma anche per quelli del marketplace eBay, di altri portali o del tuo sito eCommerce?

Questa funzionalità prende il nome di Multi-Channel Fulfillment. Questo servizio di gestione multicanale di Amazon è disponibile sia sul marketplace in cui hai effettuato la registrazione, sia sugli altri marketplace europei grazie al programma di esportazione nell’UE con gestione multicanale.

I vantaggi di Multi-Channel Fulfillment

Potrai:

  • Processare allo stesso tempo più ordini
  • Risparmiare sui costi di spedizione
  • Personalizzare il pacco con logo e altre informazioni proprie oppure spedire con un pacco senza il brand Amazon (opzione a pagamento)
  • Gestire facilmente i resi anche di eBay, per esempio

 Per il tracciamento degli ordini, nel momento in cui inoltri la richiesta di spedizione multicanale, verrà visualizzata la data di consegna prevista e potrai comunicarla al cliente. Il numero di spedizione è indicato nella sezione relativa agli ordini gestiti da logistica di Amazon del tuo account venditore.

I prezzi del servizio gestione multicanale non includono soltanto i costi di spedizione ma anche i costi di ritiro, imballaggio e di assicurazione completa in caso di errore da parte di amazon o del corriere.

Gli svantaggi

Alcuni contro:

  • i prezzi della logistica sono più alti per gli articoli non venduti su Amazon
  • alcuni acquirenti possono essere confusi al ricevere un articolo comprato su eBay nella scatola di Amazon. Per evitare questo, potrai scegliere l’opzione del packaging senza il logo di Amazon ad un costo aggiuntivo.
  • non è FBA, quindi i clienti non vengono aggiornati da Amazon circa spedizione e tracking

È un ottimo modo per far crescere la tua attività su più piattaforme di vendita soddisfacendo al contempo le aspettative di consegna dei tuoi clienti.

Pagine A+

Pagine A+ di Amazon

Per avere la possibilità di creare delle pagine prodotto con più dettagli e più informazioni marketing sul prodotto come le pagine con contenuto arricchito, devi necessariamente effettuare l’iscrizione al Registro Marche di Amazon.

Le pagine con contenuto arricchito ti offrono la possibilità di migliorare la sezione relativa alla descrizione del prodotto con immagini e testo aggiuntivi. Le trovi sul Seller Central in Pubblicità > Gestore dei Contenuti A+ 

L’utilizzo di questa pagina porta una maggiore visibilità e aumenta la propensione all’acquisto degli utenti, inoltre è in grado di potenziare la brand experience dando la possibilità di aggiungere video alle pagine prodotto. È stato appurato da Amazon che l’utilizzo delle pagine con contenuto arricchito porta l’aumento dal 3 al 10 % del tasso di conversione.

Una precisazione: le pagine con contenuto arricchito che trovi sul Seller Central sono leggermente diverse dalle Pagine A+: queste invece sono accessibili solo da chi ha un account Vendor Central, cioè non vende direttamente ai consumatori ma vende ad Amazon.

Qual è la differenza tra Pagine A+ e le pagine con contenuto arricchito?

Pagine A+:

  1. di base gratuite ma possono diventare a pagamento in base all’aggiunta di determinati dettagli
  2. disponibilità solo su Vendor Central (sezione Merchandising)
  3. puoi scegliere tra 12 modelli di pagina diversi con anche funzioni di animazioni, 7 tipologie di testata e banner diversi e aggiungere altri campi di testo per descrivere il prodotto

Pagine con contenuto arricchito:

  1. disponibili sul Seller Central a patto che il marchio sia registrato
  2. nessun costo aggiuntivo
  3. minori tipologie di layout per i contenuti e le immagini
Amazon Stores

Cos’è l’Amazon Store

Se vuoi valorizzare il tuo brand su Amazon e dare risalto ai tuoi prodotti, puoi utilizzare gli Amazon Stores.

Stores è un prodotto self-service gratuito per i marchi. Ti consente di creare il tuo negozio su Amazon, dedicato al tuo marchio e ai tuoi prodotti tramite uno strumento apposito chiamato Store Builder. Puoi creare più pagine anche se non hai particolari competenze in campo grafico. Può essere usato come landing page per qualsiasi tua attività su Amazon o al di fuori di Amazon, contribuendo a migliorare la notorietà del tuo marchio. Sarà possibile accedere al tuo Stores tramite la firma del tuo marchio su Amazon (il nome del tuo marchio visualizzato vicino al titolo del prodotto nelle pagine di descrizione dei prodotti) e tramite l’URL breve dello Store, come ad esempio Amazon.it/NOMEMARCHIO. Inoltre, a seconda del ranking del negozio nei motori di ricerca, i clienti potranno trovarlo mentre effettuano ricerche su motori come Google.

 I fornitori sono automaticamente idonei per gli Stores. Tuttavia, esistono criteri che stabiliscono quali contenuti possono essere pubblicati in un negozio. 

Quando pubblichi un negozio, Amazon lo esamina per verificare che corrisponda agli standard definiti per l’esperienza d’acquisto dei clienti su Amazon. Tieni presente che la moderazione può richiedere fino a 72 ore e che le modifiche al tuo negozio potrebbero essere rifiutate qualora non soddisfino le politiche di accettazione di Amazon. Quindi, pianifica per tempo e pubblica il tuo negozio con ampio anticipo rispetto alle principali vendite e offerte o eventi correlati alle festività.

CTR

Cos’è il CTR?

CTR è l’abbreviazione di Click-Through Rate (che possiamo tradurre con percentuale di clic). Un rapporto che indica la frequenza con cui le persone che vedono il tuo annuncio pubblicitario e fanno clic su di esso.

La formula matematica che restituisce il CTR è (clic ÷ impressioni) * 100 = CTR

Esempio: se un annuncio pubblicitario viene visualizzato 100 volte e viene cliccato 5 volte, il CTR di quell’annuncio è del 5%

Un’elevata percentuale di clic è un ottimo indicatore dell’utilità e della pertinenza degli annunci per gli utenti. Puoi utilizzare il CTR per misurare quali annunci e parole chiave hanno un buon rendimento e quali invece devono essere migliorati. Quanto più le tue parole chiave e i tuoi annunci sono correlati gli uni agli altri e alla tua attività, maggiori saranno le probabilità che un utente faccia clic sul tuo annuncio dopo avere effettuato una ricerca utilizzando la tua frase chiave. 

 Quindi i principali fattori che possono influire sul valore del CTR sono:

  • Contenuto del messaggio (grafico e/o testuale)
  • Posizione in pagina dell’annuncio
  • il targeting di riferimento (es interessi, dati demografici)
  • correlazione query di ricerca e annuncio
Partita IVA

Per vendere online serve la partita IVA?

Per vendere online serve la partita IVA?

La risposta è: dipende. Dipende da quale canale decidi di utilizzare e qual è il tuo impegno. Se hai deciso di vendere in un marketplace e di farne il tuo lavoro a tempo pieno sicuramente ti verrà richiesta la partita IVA. A meno che, ad esempio su eBay, non decidi di pubblicare qualche inserzione come individuo e non come azienda. Su Amazon è estremamente obbligatoria come su altri marketplace anche internazionali come Alibaba o Aliexpress.

C’è però un mercato dove non ti viene richiesta la partita IVA: Facebook, e tramite Facebook Instagram. Questi mercati sono sicuramente in crescita e giocano sul fatto di cogliere il cliente nei suoi momenti di svago. Con un po’ di buona pubblicità riuscirai ad ottenere ottimi risultati. 

Attenzione che per qualsiasi vendita online senza partita IVA, non dovrai superare i 5000 euro di introito annuo derivante dalla vendita. Se vendi senza partita IVA dovrai rilasciare a chi acquista una ricevuta generica in cui si dovranno indicare i seguenti dati:

  • il nome e il cognome del venditore;
  • il nome e il cognome dell’acquirente;
  • la descrizione del prodotto venduto;
  • il prezzo del bene oggetto di vendita;
  • la precisazione che si tratta di un introito derivante da una vendita occasionale;
  • la data, il luogo e la sottoscrizione del venditore;
  • l’apposizione di una marca da bollo di 2 euro se l’importo della ricevuta supera i 77,47 euro.
Inserzione o offerta?

Terminologia: inserzione o offerta?

Oggi parliamo di terminologia e in particolar modo di inserzione e offerta: quando parlare di una o dell’altra?

Il termine inserzione indica una “pagina” creata dal venditore all’interno di un canale di vendita. Le più famose, ad esempio, sono le inserzioni eBay. Ma le troviamo anche in altri marketplace come Wish o Aliexpress. La caratteristica dell’inserzione è che generalmente viene personalizzata dal venditore con il proprio logo, colori, immagini e descrizione. Infatti, anche vendendo lo stesso prodotto, diversi venditori avranno grafiche e descrizioni differenti.

L’offerta invece la si trova quando è il venditore a collegarsi ad una scheda già esistente dove va ad apporre il proprio prezzo e le condizioni. Quindi a parità di informazioni, sta al cliente finale scegliere a quale venditore appoggiarsi per i motivi più disparati: prezzo, spedizione e tempistiche offerte. 

Questa modalità è utilizzata da alcuni marketplace, tra i quali Amazon, ePrice, IBS.